full screen background image
Le associazioni A.Ge. raccolgono gruppi di genitori che, ispirandosi ai valori della Costituzione Italiana, delle Dichiarazioni dei Diritti dell’Uomo e del Fanciullo e dell’etica cristiana, intendono partecipare alla vita sociale per fare della famiglia un soggetto politico.

Le richieste dei genitori alle scuole …

per la ripresa in sicurezza delle lezioni.

Cosa ci aspettiamo dalla scuola che frequenta nostro figlio (e pretendiamo come primi responsabili della loro educazione – art. 30 della Costituzione)  

In via generale: adesione e applicazione rigorosa di principi irrinunciabili: legalità, trasparenza, efficienza, lealtà, competenza, buona fede, tempestività nonché di prevenzione, concetto principe della sicurezza.

In particolare

  • che metta in applicazione tutte le norme necessarie al contenimento del contagio da Covid 19 (come avrebbe dovuto essere da sempre per ogni altra patologia contagiosa)
  • che intraprenda tutti i percorsi necessari per una predisposizione delle regole anche con il contributo dei rappresentanti delle famiglie (“tavolo di lavoro”) che rappresentano la maggior parte del personale scolastico: gli studenti.
  • che applichi una politica di comunicazione adeguata, chiara ed efficace con le famiglie degli studenti prima del rientro a scuola, in modo che siano consapevoli di lasciare i propri figli in un ambiente protetto e sereno.
  •  Che pubblichi e divulghi il DVR (Documento di Valutazione del Rischio) in forma integrale e con gli aggiornamenti del caso.  D.Lgs n. 33/2013 come modificato dal d.lgs. 97/2016.
  • Che assicuri ci sia sempre a disposizione delle famiglie un canale di contatto-confronto con la scuola (non solo ad orari prestabiliti) affinché i genitori che ne abbiano la necessità trovino adeguata, competente e tempestiva risposta alla loro richiesta.
  • Che  nella commissione istituita come da protocollo di intesa del 6 agosto “con il fine di monitorare l’applicazione delle misure descritte il Dirigente Scolastico valuterà la costituzione di una commissione, anche con il coinvolgimento dei soggetti coinvolti nelle iniziative per il contrasto della diffusione del COVID-19”  sia prevista la presenza anche di un rappresentante dei genitori individuato all’interno del Consiglio di Istituto (potrebbe essere il Presidente del consiglio di istituto).
  • Che sia rilevata la temperatura anche a scuola a studenti e personale, qualora occorresse, coinvolgendo enti del terzo settore – personale di enti locali tramite i “patti educativi di comunità”.
  • Che vengano comunicate tutte le attività di sostegno messe in atto dal Ministero e dalla scuola stessa per le famiglie e gli alunni con disabilità e più in generale per coloro che sono in qualche modo svantaggiati rispetto al gruppo classe.
  • Che le famiglie vengano messe a conoscenza, con tempestività e chiarezza, dei canali di collaborazione della scuola con il medico di competenza che effettua la sorveglianza sanitaria di cui all’art. 41 del D. Lgs. 81/2008; il del nominativo del “referente per Covid-19” nonché della modalità di accesso al “sostegno psicologico per fronteggiare situazioni di insicurezza, stress, ansia dovuta ad eccessiva responsabilità, timore di contagio, rientro al lavoro in “presenza”, difficoltà di concentrazione, situazione di isolamento vissuta” (prot. d’intesa … 6 agosto 2020)

IN CASO DI DAD

  • Che ci sia la partecipazione di tutti gli insegnanti, ciascuno in modalità e tempi consoni alla materia di insegnamento.
  • Che vengano rispettati gli orari prestabiliti e concordati con le famiglie.
  • Che siano date indicazioni chiare e comprensibili a tutti per l’accesso e la privacy della piattaforma usata dalla scuola.
  • Che siano presi in considerazione per la didattica a distanza, i tempi di utilizzo degli strumenti multimediali da parte degli alunni, allo scopo di evitare sovra esposizione. 

ASSICURAZIONE                                                                                                           E’ opportuno che i genitori sollecitino i dirigenti scolastici e ottengano (essendo  anch’esso un diritto e per altro verso un dovere) la pubblicazione  in forma chiara e intellegibile a tutti,  nel sito della scuola, cosa comprende l’assicurazione INAIL (pagata con il contributo volontario) alla luce delle nuove disposizioni delle scuole (e del ministero) per la prevenzione da contagio Covid-19 (didattica a distanza, eventuale dislocazione delle aule scolastiche in luoghi diversi da quelli scolastici …)




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi