Le associazioni A.Ge. raccolgono gruppi di genitori che, ispirandosi ai valori della Costituzione Italiana, delle Dichiarazioni dei Diritti dell’Uomo e del Fanciullo e dell’etica cristiana, intendono partecipare alla vita sociale per fare della famiglia un soggetto politico.

#AGEvoliamo: iniziative locali.

In rete per AGEvolare la rinascita del nostro territorio

In questa dimensione storico-sociale caratterizzata dall’Emergenza Sanitaria, dove le Persone possono scegliere di mettersi in Ascolto dell’Altro, le Istituzioni continuano ad esser chiamate alla Tutela dell’Altro e il Terzo Settore seguita ad adoperarsi a Servizio dell’Altro, il “tutto va oltre la somma delle sue parti”.

Con lo sguardo rivolto ad A.Ge.volare la rinascita di un territorio segnato dal Covid 19, l’A.Ge prende il suo aratro fiduciosa che, dopo questa tempesta, ci sarà la semina di un copioso raccolto, che potrà germogliare solo quando, saremo in grado di cogliere che i raggi del sole, spuntano da dietro le nuvole.

Ora, immersi in un’impensata contingenza che, paradossalmente chiede “di stare in casa”, di fermare una vita frenetica, all’improvviso, ci si ritrova a fare smart working e condividere pensieri ed emozioni online.

Ci viene indicato di mantenere la distanza di un metro, di coprire mani e bocca e di sincerarci di aver pulito ciò che ci circonda, ogni volta che ci muoviamo.

Sembra un film, ma non si capisce di quale genere. Action? Thriller? Horror?

Forse è un sogno, ma assomiglia più ad un incubo! Ma non siamo in fase REM, siamo svegli, questa è realisticamente la nostra nuova di vita.

Molti sono in prima linea, a rischiare la propria vita, altri sono protetti all’interno delle proprie case, ma tutti sono portati a orientare i propri occhi verso un’altra prospettiva!

È difficile, faticoso, impegnativo tentare di riorganizzarsi, ma sappiamo che gradualmente è possibile.

Sì, è possibile, sentirsi al telefono, in video chiamata, in video conferenza;

Sì, è possibile seguire regole meticolose e uscire con l’autodichiarazione;

Sì, è possibile affrontare il dolore e misurarsi con la perdita;

Sì, è possibile credere che “andrà tutto bene!”

Associazione Genitori Colleferro

Una sera di Marzo, al telefono due donne, distanti ma vicine, si confrontano su cosa poter fare di diverso rispetto al prima. Il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Statale di Paliano, spiega al Presidente A.Ge Colleferro, che la riorganizzazione digitale della didattica a distanza, è solo un aspetto della sospensione didattica, evidenziando soprattutto, la sua preoccupazione per il benessere emotivo degli studenti e delle loro famiglie. “…. Dott.ssa, come possiamo riorganizzare il nostro progetto? Quelle famiglie, chiuse in casa, come staranno? Potrebbero amplificarsi i loro disagi? Gli strumenti digitali a scuola ci sono, in molti li conoscono, ma a casa non tutti potrebbero averli o riuscire ad utilizzarli?”

Quel “reciproco interscambio”, quel “reciproco sostegno”, quel “reciproco rispetto” consente la riformulazione di qualcosa che non avrebbe più potuto rispondere al progetto di prima. Nasce così, nella primavera 2020, il progetto in rete “Comunità in Ascolto nell’Emergenza Covid 19”, che si rimodula nella seguente prospettiva multidimensionale:

– Tra Favola e Realtà

Progetto rivolto ai Bambini e alle Famiglie della Scuola dell’Infanzia e della scuola Primaria

– A Distanza di un Metro

Progetto rivolto agli Studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado

– Sportello Psicologico Online

Counseling psicologico rivolto agli Adulti della Comunità Educante

La storia della “Maschera Argentata” (Zurma Serena, in corso di pubblicazione), centrale nel progetto “Tra favola e realtà”, si dispiega come un arcobaleno digitale fra scuola e famiglia che evolve in una fonte d’ispirazione per costruire inter-relazioni.

La metafora si trasforma in una connessione umana per la Comunità, prendendo la forma di una mascherina che le Volontarie A.Ge. Colleferro, iniziano a cucire amorevolmente per donarle alle famiglie degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Paliano, a chi è in prima linea come il personale sanitario dell’Ospedale di Colleferro, ai Medici di Base e a tutte le Forze dell’Ordine del Comune di Colleferro.

In linea con il modello A.Ge. Nazionale, A.Ge.voliamo la ripresa del nostro territorio diventa un modo “Altro” per accorciare le distanze, per mettere le “Risorse di A.Ge Colleferro” a servizio dell’Altro.

Dr.ssa Serena Zurma

Vice Presidente A.Ge Nazionale

Vice Presidente A.Ge Lazio e Presidente A.Ge Colleferro




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi