Le associazioni A.Ge. raccolgono gruppi di genitori che, ispirandosi ai valori della Costituzione Italiana, delle Dichiarazioni dei Diritti dell’Uomo e del Fanciullo e dell’etica cristiana, intendono partecipare alla vita sociale per fare della famiglia un soggetto politico.

Tutti a scuola: A.Ge. alla Cerimonia d’Inaugurazione dell’Anno Scolastico 2017/2018 

 

Taranto libera… La scuola  segno di speranza  

La scuola in festa, in una cornice di vecchi palazzoni illuminati dai tricolori  appesi ai  balconi,per la cerimonia d’inaugurazione avvenuta per la prima volta a Taranto ed è stata scelta una scuola «simbolo», la «Pirandello», nei mesi scorsi più volte attaccata dai vandali compromettendo per diverse settimane l’agibilità dell’edificio e il regolare svolgimento delle lezioni.

Dopo l’inno nazionale:  «Taranto Libera”,   titolo del brano eseguito da una delegazione di bambini della scuola primaria «Falcone», Taranto.

Il testo parla del riscatto della città di Taranto dalle problematiche ambientali e dal degrado e accresce la speranza di avere un futuro migliore,grazie a questi alunni sapientemente diretti dalla loro insegnante e dal direttore orchestra Leonardo  De Angelis,  ha coinvolto  emotivamente, sottolineando le problematiche che vive la nostra bella Taranto. Non cera solo la puglia, tante le scuole provenienti da tutta Italia, ognuna portatrice di bisogni di valori.

La presenza illustre delle massime Istituzioni dello Stato, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e della Ministra dell’ istruzione Valeria Fedeli,

ha voluto testimoniare la loro sensibile vicinanza ai docenti agli studenti e alle loro famiglie.

La ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli  ha auspicato la necessità di mettere in sicurezza tutte le scuole, ha sottolineato  poi: «È altrettanto importante la sostenibilità del sistema, ma soprattutto che l’ambiente didattico sia innovativo, perché questo serve a combattere la dispersione scolastica. Ogni ragazzo che abbandona è una sconfitta per tutti. Dobbiamo far divenire le scuole di periferia scuole di eccellenza,per questo bisogna  investire di più lì».

Tantissimi i rappresentanti delle istituzioni,militari e civili,personalità dello sport e atleti paraolimpici, accompagnati dai presidenti, del Coni Giovanni Malagò e del Cip Claudio Pancalli. Quest’ ultimo ha sottolineato, l’importanza dello sport come mezzo d’inclusione,auspicando l’incremento di queste attività nelle scuole.

Ringrazio la presidente Sara D’Anna che mi ha delegato a rappresentare la nostra associazione. Ho vissuto una bella esperienza,solo un rammarico per non aver visto dare uno spazio rivolto alla valorizzazione del ruolo delle famiglie, i primi patner della scuola, nella tanto auspicata collaborazione educativa ,questo sarà tra gli obiettivi  della nostra Age affinchè  ci sia l’impegno delle istituzioni  nel riconoscere sempre di più   l’ importanza  delle famiglie nel loro  ruolo.

 

 

 

 

 

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Abbiamo aggiornato l'Informativa secondo la "EU Cookie Law". Puoi continuare ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su "Accetta" permettendo il loro utilizzo.

Chiudi