Le associazioni A.Ge. raccolgono gruppi di genitori che, ispirandosi ai valori della Costituzione Italiana, delle Dichiarazioni dei Diritti dell’Uomo e del Fanciullo e dell’etica cristiana, intendono partecipare alla vita sociale per fare della famiglia un soggetto politico.

Modena: “Come comunicare e informarsi. Scuola e famiglia una relazione da intensificare”

Lo scorso venerdì si è tenuto a Modena il secondo incontro relativo al tema era: “Come comunicare e informarsi. Scuola e famiglia una relazione da intensificare”, tenuto dal Dott. Luca Rolandi, Giornalista e direttore del settimanale diocesano “La Voce del popolo” di Torino.

Questi alcuni spunti di riflessione che ci ha lasciato il relatore.

– i genitori comunicano attraverso la loro esperienza di educatori nel senso che l’esperienza di ascolto, confronto e dialogo all’interno della famiglia prepara al dialogo all’interno della scuola.

– per sviluppare capacità di dialogo occorre prima di tutto ascoltare se stessi, pensarsi in relazione con gli altri, poi ascoltare i propri figli e i propri studenti. Il motto potrebbe essere: ascoltare ascoltandosi, educare educandosi.

– la dinamica della relazione è da ricostruire pensando a genitori e insegnanti non come controparti, ma come alleati, pur nella differenza di ruoli. La scuola è il luogo dell’incontro primario e per questo vi è la necessità di sviluppare abilità relazionali e di creare spazi di ascolto nei quali docenti e genitori si incontrano e reti di ascolto (punti di riferimento per chi chiede aiuto).

– l’alleanza educativa ha due dimensioni: quella strategica e quella relazionale/educativa.

L’alleanza educativa strategica si realizza attraverso la conoscenza del progetto educativo della scuola che i genitori devono cercare per avere chiaro l’obiettivo. D’altra parte la scuola dovrebbe definire il progetto educativo facendolo conoscere alla famiglia. Molto spesso siamo oppressi dagli adempimenti burocratici e perdiamo di vista il fatto che il progetto educativo deve avere un’anima che deve venire alla luce ed essere conosciuta e proposta con chiarezza.

L’alleanza educativa nella sua dimensione relazionale è la capacità di comprendere attraverso un cammino di empatia, amicizia e affetto. Questa relazione oggi si sviluppa in modo diverso da quanto accadeva in passato, anche attraverso relazioni virtuali. In questa prospettiva occorre capire le dinamiche dei nuovi strumenti di comunicazione e ricostruire sulla loro comprensione nuovi obiettivi comuni.

Prossimo appuntamento, Venerdì 17 marzo.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Abbiamo aggiornato l'Informativa secondo la "EU Cookie Law". Puoi continuare ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su "Accetta" permettendo il loro utilizzo.

Chiudi