Le associazioni A.Ge. raccolgono gruppi di genitori che, ispirandosi ai valori della Costituzione Italiana, delle Dichiarazioni dei Diritti dell’Uomo e del Fanciullo e dell’etica cristiana, intendono partecipare alla vita sociale per fare della famiglia un soggetto politico.

L’A.Ge. dalla parte di chi lavora nella scuola …

… per i bene e la sicurezza dei nostri figli.

Da qualche settimana, sulla scia di avvenimenti che hanno coinvolto alcune scuole, si è accentuato il dibattito sulla sicurezza, sulle responsabilità, sui fondi, sulle procedure, sulle circolari ministeriali …

In Italia pare che il tema “sicurezza nelle scuole” non sia proprio gestito in maniera chiara, e per quanto riguarda la cultura della prevenzione possiamo dire che non ci appartiene minimamente. Noi siamo bravi nell’emergenza e ancor più bravi nel rimpallo di responsabilità. Purtroppo deve scoppiare il caso e poi, magari, si riflette sul da farsi. Posto che la scuola dovrebbe essere un luogo sicuro e protetto di prassi in quanto accoglie, oltre al personale, bambini e ragazzi che vanno dai 3 ai 18 anni, coloro che saranno le nuove generazioni e che sono il futuro del nostro Paese.

Innovazione è la parola d’ordine “scuola bella”, “benessere a scuola”, “scuola digitale”, “classe 2.0”, “didattica 4.0” , laboratori e tecnologie all’avanguardia … le scuole e i DS sono impegnati da PON – FSE e PON – FESR … per essere al passo con la didattica e il resto?

Il resto è loro responsabilità! Spesso non esiste neanche la scuola che viene assegnata, spesso i DS la devono reinventare e via alla pila di documenti e richieste di certificazioni che si accumulano sulle scrivanie in attesa di risposte … “provvederemo”… “faremo” e si continua a lavorare in emergenza, si interpella il responsabile RSPP (responsabile del servizio di prevenzione e protezione), si creano regolamenti ad hoc … Ma niente salvaguarda dall’imprevedibile che dovrebbe essere gestito a monte, da chi assegna o dichiara un edificio ad uso scolastico.

AGE da sempre a fianco delle Istituzioni sostiene e condivide la protesta autonoma dei DS svolta il 30 ottobre a Roma condividendo la necessità di una revisione del D.L. 81/08. Le responsabilità non possono cadere sul singolo preposto al Pubblico Servizio ma ci deve essere una tutela a priori che renda gli edifici e le aule sicure e accessibili a tutti. Noi genitori saremo al fianco delle Istituzioni affinché si possa raggiungere uno standard efficace ed efficiente per la #sicurezza della permanenza dei nostri ragazzi a #scuola!

Rosaria D’Anna – A.Ge. Associazione Italiana Genitori




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Abbiamo aggiornato l'Informativa secondo la "EU Cookie Law". Puoi continuare ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su "Accetta" permettendo il loro utilizzo.

Chiudi