Le associazioni A.Ge. raccolgono gruppi di genitori che, ispirandosi ai valori della Costituzione Italiana, delle Dichiarazioni dei Diritti dell’Uomo e del Fanciullo e dell’etica cristiana, intendono partecipare alla vita sociale per fare della famiglia un soggetto politico.

A.Ge. Verona all’incontro con il ministro Giannini sulla “buona scuola”

scuolaAGe Verona, insieme al Forum Provinciale delle Associazioni Genitori della Scuola (FoPAGS) presso l’Ufficio Scolastico Territoriale, di cui è parte attiva, ha partecipato all’incontro sull’iniziativa ministeriale “La Buona Scuola”, tenutosi venerdì 31 ottobre, presso il Liceo Scientifico “G.Galilei” di Verona.

E’ stata l’occasione per sfruttare uno spazio di confronto con il Ministro dell’ Istruzione, Università e Ricerca, Dott.ssa Stefania Giannini, esprimendo le nostre osservazioni riguardanti la pubblica consultazione sullo stato e le prospettive della scuola italiana, che il Ministero ha lanciato a partire dallo scorso Agosto.

Lo spazio che abbiamo avuto a disposizione è stato piccolo, ma nello spirito di AGe abbiamo cercato di valorizzarlo al meglio, lavorando con le altre Associazioni di Genitori e i Presidenti di Consiglio di Istituto e i Presidenti dei Comitati Genitori, anche attraverso i Coordinamenti presenti sul territorio veronese.

Di seguito riportiamo quanto letto durante l’incontro da Arianna Vecchini, nostra Vicepresidente e coordinatrice del FoPAGS:

“Signora Ministra, è una grande opportunità, oggi, poterLe parlare, ma è difficile condensare in un intervento di 3 minuti le riflessioni e le domande che come genitori avremmo voluto porLe. Il Rapporto La Buona Scuola è stato una grande occasione per riflettere insieme, tra genitori e con le altre componenti scolastiche, sulla scuola com’è adesso e come vorremmo diventasse.

Siamo convinti che Lei terrà in considerazione il documento che Le lasciamo, perché è il frutto di un confronto di settimane: NON solo delle Associazioni Genitori di Verona (AGe, AGESC e CGD), che qui rappresento, ma anche dei “Coordinamenti Genitori Consiglieri di Istituto e dei Comitati Genitori”, degli Istituti Comprensivi e delle Scuole Superiori, di Verona e provincia. Il modello di partecipazione dei genitori nella scuola che a Verona abbiamo costruito dal basso, raccordando la rappresentanza eletta e la rappresentanza associativa crediamo possa essere un modello che meriterebbe un riconoscimento istituzionale.

Condividiamo con entusiasmo le premesse della Buona Scuola e particolarmente l’affermazione “L’istruzione non è un capitolo di spesa della Pubblica Amministrazione ma un investimento del Paese su se stesso”. Riguardo a ciò vorremmo ricevere da Lei rassicurazioni sullo sblocco dei fondi provinciali per il funzionamento e la manutenzione delle Scuole Superiori.

Vorremmo capire anche quale sarà il ruolo dei genitori nella Buona Scuolaquello di “utenti”, fruitori di un servizio, o quello di partner educativi, protagonisti, insieme alle altre componenti della “comunità educante” che è per noi la scuola? Perché i genitori non risultano tra gli attori (insieme agli studenti) della valutazione d’istituto e dei docenti e del piano di miglioramento d’istituto?

Infine ci preme sottolineare come la qualità della scuola secondo noi passi soprattutto attraverso la qualità delle RELAZIONI: innanzitutto la relazione tra docente e studente; e poi in tutte le altre relazioni: tra docenti e genitori, docenti e docenti, dirigente/docenti/genitori e così via. Crediamo che la formazione e la valutazione dei docenti e dei dirigenti, debba dare priorità anche a questi aspetti.

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Abbiamo aggiornato l'Informativa secondo la "EU Cookie Law". Puoi continuare ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su "Accetta" permettendo il loro utilizzo.

Chiudi