Le associazioni A.Ge. raccolgono gruppi di genitori che, ispirandosi ai valori della Costituzione Italiana, delle Dichiarazioni dei Diritti dell’Uomo e del Fanciullo e dell’etica cristiana, intendono partecipare alla vita sociale per fare della famiglia un soggetto politico.

AGE al VII° Festival della Dottrina Sociale Cristiana dal tema “FEDELTA’ E’ CAMBIAMENTO”,

L’Associazione Italiana Genitori ha contribuito alla riuscita del VII Festival della Dottrina Sociale Cristiana, tenutosi a Verona nelle giornate dal 23 al 26 Novembre 2017.

Il Festival quest’anno ha avuto il titolo “FEDELTA’ E’ CAMBIAMENTO”, rilanciando la ragionevole consapevolezza che al di là della fatica di guardare oltre il presente, fatica che la nostra società sta facendo, il semplice trascorrere del tempo ci spinge a cambiare e a ritrovare la curiosità di rimetterci alla prova per vedere quanto ciò in cui crediamo sia ancora in grado di generare vita.

Nel contesto del Festival è stato perciò naturale per tutte le Age locali convenute a Verona, condividere analisi ed esperienze durante il convegno “L’Associazionismo dei genitori: cambiare per essere fecondi” organizzato da Age Nazionale.

Nell’intervento del Prof. Battimiello, Dirigente Scolastico a Scampia e al Vomero, è stato evidenziato che la condizione per cui la la presenza dei genitori nelle attività scolastiche sia efficace è che Scuola e Genitori si riconoscano mutuamente come responsabili dell’educazione dei ragazzi e se la famiglia è la prima responsabile dell’educazione è necessario che riconosca che il ruolo svolto dalla Scuola è specifico e necessario per la crescita dei ragazzi.

Davide Guarneri, precedente Presidente A.Ge. e responsabile della Pastorale scolastica della Diocesi di Brescia, ha descritto riportando dati ISTAT e di altre Agenzie nazionali ed internazionali, che il ruolo delle Associazioni Genitoriali va ripensato in maniera profonda visto che nella nostra società c’è una radicale diminuzione delle nascite e un corrispondente aumento di ragazzi figli di immigranti che la modalità tradizionale di esprimersi delle Associazioni Genitori fatica ad includere.

Il Prof. Stefano Quaglia, Direttore dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Verona, ha analizzato il tema del cambiamento all’interno  dell’Alternanza Scuola Lavoro, esplicitando come i diversi indirizzi scolastici hanno vissuto la nuova esperienza in funzione della loro storia e dell’iniziativa dei singoli dirigenti, proiettandola verso una nuova fase in cui è necessario rendere meno separato il momento dello studio dal momento della pratica, perché la formazione sarà continua all’interno del tempo del lavoro.

Il Convegno ha poi visto le testimonianze dell’imprenditore Gianni Girelli (Pentaformazione) che ha organizzato presso il Liceo Medi di Villafranca un esempio concreto di Alternanza, insieme a due studentesse che vi hanno partecipato. E’ seguita la testimonianza di Lorenzo Didonè, Presidente di Age Verona, che ha presentato il Comodato Libri di testo per i ragazzi di due Istituti Comprensivi di Verona e di Massimo Momi di AGe Minerbe, che ha parlato del percorso che lo ha portato, partendo dalle Scuole Genitori all’impegno politico nell’amministrazione del suo paese.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Abbiamo aggiornato l'Informativa secondo la "EU Cookie Law". Puoi continuare ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su "Accetta" permettendo il loro utilizzo.

Chiudi