Le associazioni A.Ge. raccolgono gruppi di genitori che, ispirandosi ai valori della Costituzione Italiana, delle Dichiarazioni dei Diritti dell’Uomo e del Fanciullo e dell’etica cristiana, intendono partecipare alla vita sociale per fare della famiglia un soggetto politico.

A Pantelleria il Progetto: “IL FUMO E LA PATOLOGIA VASCOLARE NEI FUMATORI”.

IL FUMO E LA PATOLOGIA VASCOLARE NEI FUMATORI – Pantelleria 18/12/2017 

Florinda Valenza, attuale Presidente dell’A.ge (l’Associazione dei Genitori di Pantelleria), ha presentato ad una gremita platea di Alunni/e delle tre classi di Scuola Secondaria di 1° grado (Scuola Media), un interessante Progetto dal Titolo “Il Fumo e la Patologia Vascolare”, nella mattinata del 15 e del 16 dicembre, nella sala dell’Oratorio “Don Bosco” del Capoluogo. La relatrice, dr.ssa Elisabetta Galvagni, nota e stimata chirurga vascolare, dirigente medico di 1° livello alle dipendenze dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari del Distretto di Fiemme – Cavalese (TN) e da tempo residente e operante per brevi periodi anche sull’Isola, ha saputo interessare i Giovani con spiegazioni chiare e accessibili a tutti e con immagini suggestive e convincenti, pur nella loro scientificità. Molto apprezzati dagli Alunni i numerosi esempi pratici e, in particolare, piccoli strumenti chirurgici e materiali specializzati che sono stati messi a loro disposizione e spiegati mentre venivano guardati e toccati dai Ragazzi stessi che non hanno rinunciato a subissare la dr.ssa con numerose domande alcune delle quali estremamente pertinenti e profonde. Ma un successo a parte ha avuto una prova diretta sui vasi del collo tramite ecodoppler per verificare se una arteria (carotide) è ostruita e in che percentuale (ad es. se è chiusa per il 70%, vuol dire che tramite essa affluisce all’emisfero cerebrale corrispondente solo il 30 % del sangue che dovrebbe affluire e quindi solo il 30% di nutrimento ed ossigeno: percentuale limite per decidere e giustificare un intervento chirurgico). E’ ovvio che, noblesse oblige, la “cavia” sulla quale si è operato è stata la Presidente dell’A.ge, come sottolinea il modo di dire francese, usato generalmente per sottolineare che a potere e prestigio subentrano anche inevitabili responsabilità. I Ragazzi hanno visto e capito che trattasi di un esame preventivo, assolutamente indolore e molto utile, in questo caso, per prevenire l’ictus cerebrale, di cui il fumo è una delle principali cause. Take away ? (cosa vi portate a casa ?) da questa Azione Informativa e Formativa, è stato chiesto alla fine a tutti gli Alunni/e: la risposta è stata che cercheranno di non fumare rinunziando semplicemente ad accendere la prima sigaretta, e diranno anche di smettere di fumare, nel caso abbiano questo vizio, ai loro Genitori. Ben vengano queste iniziative di informazione e di prevenzione di comportamenti che danneggiano sicuramente la salute e ci pare sia stata giusta la scelta degli interlocutori, la cui fascia d’età (11-14 anni) invoglia a provare, soprattutto a livello psicologico, a mettere una sigaretta tra le labbra e poi, purtroppo, ad accenderla. Andandosene con i loro Docenti accompagnatori, i Ragazzi ripetevano che non avrebbero mai fumato: speriamo che tengano fede, in futuro, a questo buon proposito … soprattutto per loro.

Sergio Minoli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Abbiamo aggiornato l'Informativa secondo la "EU Cookie Law". Puoi continuare ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su "Accetta" permettendo il loro utilizzo.

Chiudi