Le associazioni A.Ge. raccolgono gruppi di genitori che, ispirandosi ai valori della Costituzione Italiana, delle Dichiarazioni dei Diritti dell’Uomo e del Fanciullo e dell’etica cristiana, intendono partecipare alla vita sociale per fare della famiglia un soggetto politico.

A.Ge. Ariano del Polesine: Orchestra e coro europeo regalano emozioni di amicizia al pubblico

Grande serata il 12 maggio scorso nel meraviglioso Teatro Comunale di Adria per la conclusione del progetto E.Ch.O. (European choir and orchestra) che ha coinvolto l’Istituto Comprensivo di Ariano nel Polesine e Corbola in questo biennio scolastico sul tema dei diritti dei bambini. L’orchestra europea, composta da oltre 150 elementi, rappresentati dagli allievi dell’Istituto polesano e da quelli delle delegazioni ospiti, è stata diretta dal prof. Luca Bellan, docente di percussioni ad Ariano e Corbola.

I ragazzi d’oltralpe e d’oltre mare, ospitati dalle famiglie dei coetanei locali, provenivano dalla Repubblica Ceca, Portogallo e Grecia.

Ad aprire la serata è stata la professoressa di musica Antonella Cassetta, direttrice del coro, che nel doveroso tributo alle Istituzioni locali, ha invitato sul palco il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Giovanni Beltrame, la consigliera comunale di Adria, Mara Bellettato, i Sindaci dei Comuni di Ariano Polesine e Corbola, Carmen Mauri e Michele Domeneghetti.

Tutti hanno profuso parole di elogio e ringraziamento per ragazzi e docenti, sottolineando il valore dell’iniziativa europea, che avvicina i ragazzi e li prepara a esperienze personali e professionali.

Ospiti della serata, la dirigente scolastica dott.ssa Silvia Polato del Liceo “Bocchi Galilei” di Adria, le delegazioni dell’Unicef: il Presidente regionale veneto Alfredo Zannini, la Presidente Provinciale di Rovigo Anna Maria Vesco de Filippo; le delegazioni dell’Age; la segretaria nazionale Chiara Crivelli che ha consegnato un attestato di riconoscimento e gratitudine ai professori impegnati nel progetto, il neo presidente regionale Siro Cattelan, il presidente provinciale Francesco Ennio ed il coordinatore provinciale Gino Furini. Infine, la Scuola di danza artistica Ma.X di Adria per avere curato una meravigliosa coreografia finale con la presenza del gruppo agonistico nell’esecuzione del brano “Together”.

La serata è stata condotta dalla Prof.ssa Eleonora Canetti, della Scuola Secondaria “J. Turolla”, assistita da due brave studentesse del Liceo Linguistico “Bocchi Galilei” di Adria per le traduzione in lingua inglese.

Lo spettacolo europeo della serata è iniziato con il Te deum in re maggiore di Charpentier utilizzato come sigla iniziale e finale di tutti i programmi televisivi e radiofonici trasmessi in Eurovisione.

A seguire la Marcia della nona sinfonia e l’ Inno alla gioia, che simbolizza non solo l’Unione europea, ma anche l’Europa in generale.

Non poteva mancare l’Inno del Progetto: Together; il brano è stato composto da un gruppo di docenti di tutte e quattro le scuole coinvolte nel progetto E.CH.O.

Ad intervallare i brani musicali sono stati due video illustrati dal prof. Roberto Felloni, uno inerente un viaggio virtuale nei paesi ospiti con musiche tipiche dei loro territori e l’altro, sul 60° dei Trattati di Roma e i diritti dei bambini.

.Ad arricchire la coreografia di quest’ultima esibizione orchestrale e canora è stata la presenza di quattro ragazze della Scuola di danza artistica MA.X. sport di Adria che a ritmo di danza hanno interpretato il messaggio d’amore verso l’infanzia.

Nel finale i responsabili dell’Unicef hanno complimentato i docenti per la tematica scelta di approfondimento del tema dei diritti dei bambini ed hanno illustrato i progetti in corso nelle varie parti del mondo dell’Unicef, mentre la Presidente della Pro loco di Ariano nel Polesine, Mara Santarato ha consegnato alle rispettive delegazioni un’ocarina realizzata da Benvenuto Fecchio, simbolo del nostro territorio.

La serata è stata la conclusione di una settimana ricca di esperienze ed emozioni dove il cuore e la gratuità sono stati al centro di ogni azione giornaliera: dall’accoglienza dei ragazzi  e docenti ospiti domenica 7 maggio alla condivisione dell’ intercultura nelle proprie case, scuole e paesi.Le vere emozioni vissute e condivise dai ragazzi, insegnanti e genitori durante la settimana, sono emerse spontaneamente durante i saluti di congedo sabato 13   nel piazzale della Scuola, dove, tra lacrime e abbracci, i ragazzi si sono ripromessi di incontrarsi nuovamente.

 

 

Ariano nel Polesine, 18 maggio 2017

Presidente Age locale

Sabina Finotello

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Abbiamo aggiornato l'Informativa secondo la "EU Cookie Law". Puoi continuare ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su "Accetta" permettendo il loro utilizzo.

Chiudi